07
giu
24_ore_nurburgring_2018_1

24 ore Nürburgring 2018 amara per Ivan Jacoma

Resta la gara stregata per eccellenza…alla decima partecipazione, dopo vari secondi e terzi posti di classe, (dove spicca pure un diciottesimo posto assoluto nel 2009) …. Ivan non è ancora riuscito a vincere una classe di questa prestigiosa gara.
Questa volta i presupposti per un ottimo risultato c’erano tutti. Ottimo team, (Schmickler Performance con il quale corre nel campionato VLN) ottimi colleghi piloti come Kai Riemer…il tempo ideale con pioggia in abbondanza (condizione che Ivan adora…).
Ma com’è andata la gara:  fino a circa 4 ore e trenta dalla conclusione sembrava andare tutto per il verso giusto…(primi di classe Cayman Trophy Cup3) e nei primi 30 assoluti…fino all’errore del terzo pilota Albert Egberg. Un acquaplaning in pieno rettilineo dei box faceva schiantare nelle gomme l’affidabile Porsche Cayman Gt4 CS del team Schmickler, pregiudicandone la possibilità di continuare.
Non è la prima volta che a poche ore dalla bandiera a scacchi Ivan si gioca la vittoria per un errore di un altro pilota…ma sono le variabili di questo fantastico sport e si devono accettare…

Resta la soddisfazione di aver guidato molto bene nei propri turni e soprattutto sull’acqua Ivan ha eseguito degli stint eccezionali e velocissimi, tanto che al mattino verso le 8, c’erano in pratica solo vetture della classe Gt3 SP9 davanti alla piccola Cayman Gt4.
Poco male ci riproveremo il prossimo anno…commenta Ivan subito dopo il fattaccio…questa gara è talmente bella nell’insieme che è un piacere venire a provarci tutti gli anni.
Quest’anno oltre che con il team Schmickler Ivan correva anche con il team Krs e supportava il progetto del Porsche Club Ticino, (primo Porsche club al mondo a partecipare autonomamente alla 24 ore del Nürburgring) che con una 911 Gt3 Cup si è iscritto alla competitiva classe SP7. Purtroppo problemi tecnici al cambio già dopo 6 ore hanno impedito di affrontare la gara in modo continuo all’equipaggio Reggiani-Jacoma-Bravetti-Tenchini e la vettura è rimasta per parecchi giri ai box. Resta la soddisfazione di avere tagliato comunque il traguardo anche se distaccati di molti giri rispetto agli altri avversari di classe…

Nella Classic, (gara di contorno alla 24 ore…)  Ivan con il compagno Nicola Bravetti, porta a casa un secondo posto di classe con una 944 Turbo Cup e un quattordicesimo posto assoluto, che è il massimo che ci si poteva aspettare con questa vettura.
Con qualche accorgimento e migliorie tecniche sull’auto  si sarebbe potuto puntare alla vittoria di classe, ma comunque è stato un buon risultato finale.
Per il proseguo della stagione iniziata in modo molto sfortunato, Ivan attende ora la Vln 3 prevista per sabato 23 giugno, ma prima un appuntamento non previsto a Le Castellet nel Campionato Svizzero a bordo della sua amata 911 Gt3 Cup con cui ha vinto lo scorso anno il campionato Carrera Cup Italia (Michelin Cup). La gara in programma è una 100 miglia in coppia con Valerio Presezzi e la gara verrà disputata sabato 9 giugno.

In bocca al lupo Ivan !!!